Articoli

smart working

Smart working è una delle parole più usate di questo periodo. Con la chiusura forzata, molte aziende hanno dovuto far lavorare da casa i loro dipendenti. Questo è delle tante possibilità offerte dai nuovi media. Internet e il web hanno trasformato la nostra vita, e non sono cambiati solo il lavoro con lo smart working: anche la didattica è diventata a distanza, così come la modalità di accedere alla cultura. Una trasformazione in cui anche Federico Motta Editore ha avuto un ruolo importante: l’Enciclopedia Motta è stata infatti la prima enciclopedia on line in Italia.

smart working

Lo smart working sta rivoluzionando il mondo del lavoro

Continua a leggere

La biblioteca e il valore dei libri

In questo periodo di ripresa dopo la chiusura forzata dovuta alla pandemia da nuovo coronavirus, è importante ricordare l’importanza della biblioteca e il valore della cultura. Umberto Eco, uno dei grandi maestri della cultura italiana del Novecento e di questo nuovo millennio, ci ha insegnato che i libri sono un tesoro da custodire. E Federico Motta Editore, nel corso della sua storia lunga oltre novant’anni, ha saputo proporre opere di prestigio che hanno arricchito le biblioteche degli italiani.

La biblioteca e il valore dei libri

La biblioteca e il valore dei libri e della cultura

Continua a leggere

coronavirus

In questa fase di chiusura forzata dovuta al nuovo coronavirus, molti hanno riscoperto il piacere della lettura, anche se purtroppo il settore dell’editoria sta conoscendo difficoltà. Forse non ci pensiamo quando ne prendiamo in mano uno, ma il libro è un oggetto molto antico, frutto di un’evoluzione lunga millenni. La storia del libro è lunga, fatta di innovazioni, rivoluzioni e di persone appassionate che, come Federico Motta,  hanno dedicato le loro energie a questo “oggetto” molto speciale…

coronavirus

Il libro, un oggetto che conosciamo tutti ma che ha una storia antichissima

 

Continua a leggere

Chrome

Chrome spegne dieci candeline. In un decennio il browser targato Google è diventato il più utilizzato della rete, scalzando avversari come Mozilla Firefox e Internet Explorer. Il web è molto cambiato da quando, nel 1991, Tim Berners-Lee inventò il primo browser. Si era agli albori di internet, ma la rete globale prospettava già grandi cose, in particolare per la nascente editoria digitale, di cui Federico Motta Editore è stato uno dei pionieri.

Chrome

Il browser Chrome di Google

Continua a leggere

facebook

Cambridge Analytica: il nome di questa agenzia di marketing in questi giorni sono sulla bocca di tutti gli internauti. L’accusa è di avere utilizzato per fini commerciali, senza autorizzazioni, dati personali di 50 milioni di utenti Facebook. La società di Mark Zuckerberg finisce così al centro delle polemiche, e qualcuno è arrivato a prevederne la fine. Eppure, come fanno notare molti osservatori, i social network hanno rivoluzionato il nostro modo di comunicare e per milioni di persone sono la porta principale di accesso alla rete. È stato un percorso lungo, iniziato negli anni Novanta, con cui internet ha cambiato le nostre vite. E anche l’editoria ha dovuto fare i conti con questo nuovo mondo interconnesso, un campo in cui Federico Motta Editore è stato pioniere.

Continua a leggere

Tra la fine degli anni Novanta e i primi anni Duemila Gerry Scotti è testimonial delle opere multimediali di Federico Motta Editore. Striscia la Notizia, Passaparola, Chi vuol essere milionario?, La Corrida sono solo alcune delle trasmissioni di successo a cui ha partecipato e che lo hanno reso uno dei volti più amati della tv. Ripercorriamo brevemente la sua carriera, dagli esordi in radio ai telequiz.

Federico Motta Editore. Striscia la Notizia

Gerry Scotti all’inizio degli anni Duemila, quando era testimonial di Federico Motta Editore

Continua a leggere