Da quando è stato inventato, internet è diventato sempre più importante nella vita di tutti i giorni. Questo è stato presto capito da Motta Editore e il valore del web per la cultura è stato riconosciuto da importanti iniziative. Con il nuovo millennio, infatti, l’Enciclopedia Motta è la prima enciclopedia in Italia a sbarcare sulla Rete. Negli anni Duemila il web prende piede sempre più rapidamente, e in alcune scuole si fanno esperimenti di didattica multimediale.

Negli anni Duemila arriva la banca dati Motta on line

Negli anni Duemila arriva la banca dati Motta on line

La rivoluzione digitale del terzo millennio

Il terzo millennio porta con sé la grande novità della rivoluzione digitale. I nuovi strumenti multimediali, che avevano già fatto la loro comparsa nei decenni precedenti, negli anni Duemila conoscono grande diffusione e diventano indispensabili in vari ambiti della nostra vita. Negli anni Novanta l’Enciclopedia Motta era corredata da CD rom e videocassette. Ora nasce lo strumento che usa il web come strumento di diffusione della cultura: la banca dati Motta on line.

Motta Editore e il valore del web

All’inizio degli anni Duemila il Gruppo Editoriale Motta crea un grande progetto per affrontare e vincere le sfide culturali del terzo millennio. Si chiama Motta on line e si avvale delle più innovative tecnologie hardware e software presenti all’epoca sul mercato. Motta on line è una straordinaria banca dati che organizza le informazioni e la conoscenza rendendole accessibili in modo facile. Grazie al costante lavoro di Federico Motta Editore, opinioni, concetti, biografie… tutto il patrimonio della conoscenza diventa facilmente e velocemente consultabile da tutti, con pochi clic.

L’enciclopedia sul web

All’interno della banca dati Motta on line trova posto anche l’Enciclopedia online. Uno strumento che cambia con il tempo, si aggiorna e modifica la sua modalità di consultazione e di trasmissione del sapere. Mantenendo però sempre il rigore che la caratterizza. La banca dati Motta on Line sviluppa nuove forme del sapere e costituisce un punto di riferimento per scuole e famiglie, una bussola autorevole per orientarsi nell’universo di internet. Al suo utilizzo sono abbinati percorsi didattici per accompagnare i più giovani nell’apprendimento.