L’importanza della divulgazione scientifica

Covid-19

Divulgare le conoscenze scientifiche è stato uno degli obiettivi perseguiti da Federico Motta Editore nel corso della sua storia. L’importanza di una corretta divulgazione scientifica è evidente in questi giorni, in cui i media si concentrano sulla diffusione del Covid-19. La divulgazione scientifica affonda le sue radici nel Settecento, ma anche in precedenza scienziati e filosofi si sono posti il problema di rivolgersi a un pubblico più ampio. Ripercorriamo brevemente la storia della divulgazione scientifica e ricordiamo Angelo Lombardi, che fu testimonial dell’Enciclopedia di Scienze naturali della Federico Motta Editore.

Covid-19

L’importanza di una corretta divulgazione scientifica è evidente in questi giorni, in cui i media si concentrano sulla diffusione del Covid-19

Dall’enciclopedia alla televisione

La divulgazione scientifica ha una lunga storia. Fin dall’antichità infatti i filosofi, oltre a opere riservate agli specialisti, scrivevano anche libri per un pubblico più ampio. È così che sono nate, per esempio, alcune enciclopedie medievali. Le prime riviste scientifiche hanno invece visto la luce nel Seicento, in Francia e in Inghilterra. Più recente è la divulgazione scientifica in televisione, che ha affiancato il lavoro fatto da editori come per esempio la Federico Motta Editore.

La divulgazione scientifica attraverso la TV italiana

I primi programmi di divulgazione scientifica della televisione italiana risalgono agli anni Cinquanta. Tra i pionieri ci fu Angelo Lombardi, l’«amico degli animali», che fu anche testimonial dell’Enciclopedia di Scienze naturali pubblicata da Federico Motta Editore. In Italia il divulgatore scientifico per antonomasia è Piero Angela, che in quasi cinquant’anni di carriera ha condotto storici programmi come Il futuro dello spazio, Nel cosmo alla ricerca della vita, ma soprattutto Quark e SuperQuark.

La divulgazione in campo medico

In questi giorni in cui si parla solo del Covid-19 ci si rende meglio conto di come la divulgazione scientifica sia importante anche in campo medico. Chi si occupa di diffusione della cultura scientifica ha infatti la responsabilità di diffondere informazioni corrette e accurate, così da evitare allarmismi ingiustificati. In questo senso, la divulgazione scientifica ha anche un ruolo sociale: persone bene informate sono anche cittadini più consapevoli.