Mostre d'arte

È stata momentaneamente sospesa, in attesa che finisca l’emergenza Covid-19, la mostra dedicata a Raffaello alle Scuderie del Quirinale, organizzata in occasione dei 500 anni dalla morte del grande artista. Le mostre d’arte sono un’occasione per far conoscere al pubblico un autore, magari riunendo in un unico spazio opere che sono sparsi in diversi musei. Ma sono anche un utile modo per far conoscere le opere di artisti contemporanei, così come fece Federico Motta Editore in qualità di organizzatore di mostre.

Continua a leggere

Dantedì

Dantedì, il “giorno di Dante“: nel gennaio 2020 il Consiglio dei ministri ha deciso che il 25 marzo d’ora in poi sarà la giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri. Il più grande poeta italiano, unanimemente riconosciuto come il padre della nostra letteratura, meritava una giornata nazionale, proprio in quanto padre della nostra cultura. Con l’occasione, rispolveriamo l’edizione del 1966 – 67 della Divina Commedia pubblicata da Federico Motta Editore, a cura di Giuseppe Minzoni.

Dantedì

Il 25 marzo è il Dantedì, giornata nazionale dedicata al grande poeta

Continua a leggere

Milano

La storia dell’editoria nel nostro Paese è legata ad alcune città molto particolari. Se Venezia è stata la città dove l’editoria ha mosso i primi passi, Milano dal XIX secolo è la capitale dell’editoria italiana. In questi giorni in cui il capoluogo della Lombardia si ferma a causa del nuovo Coronavirus, ricordiamo l’importanza di questa città, in cui ha mosso i primi passi anche Federico Motta.

Milano

Il duomo, simbolo per eccellenza di Milano

Continua a leggere

Covid-19

Divulgare le conoscenze scientifiche è stato uno degli obiettivi perseguiti da Federico Motta Editore nel corso della sua storia. L’importanza di una corretta divulgazione scientifica è evidente in questi giorni, in cui i media si concentrano sulla diffusione del Covid-19. La divulgazione scientifica affonda le sue radici nel Settecento, ma anche in precedenza scienziati e filosofi si sono posti il problema di rivolgersi a un pubblico più ampio. Ripercorriamo brevemente la storia della divulgazione scientifica e ricordiamo Angelo Lombardi, che fu testimonial dell’Enciclopedia di Scienze naturali della Federico Motta Editore.

Covid-19

L’importanza di una corretta divulgazione scientifica è evidente in questi giorni, in cui i media si concentrano sulla diffusione del Covid-19

Continua a leggere

cina

La Cina è vista come la nuova frontiera per l’economia mondiale. Lo è anche per il libro? Secondo i dati diffusi negli ultimi anni alcuni analisti sostengono di sì. Di recente la produzione editoriale cinese ha superato quella degli Stati Uniti, che per buona parte del Novecento sono stati leader incontrastati. L’espansione dell’editoria cinese è dovuta in gran parte all’adozione del digitale e di una particolare strategia di diffusione.

cina

Scultura nella Città Proibita di Pechino, in Cina

Continua a leggere

Pinocchio

Pinocchio è un’opera importante non solo per la letteratura italiana, ma anche per la storia dell’editoria per l’infanzia. È infatti il libro per l’infanzia più rappresentativo dell’Ottocento italiano, in un periodo in cui cresceva l’attenzione per l’educazione dei più giovani. Un’attenzione che sarebbe poi proseguita anche nel Novecento, e a cui anche Federico Motta Editore ha dato il suo contributo.

Pinocchio

Pinocchio in un’illustrazione di Enrico Mazzanti (1883)

Continua a leggere

Brexit

Con la vittoria dei conservatori di Boris Johnson alle elezioni britanniche, la Brexit entra in nuova fase. In questo delicato momento storico, ripercorriamo la storia della UE e la vocazione europea della Federico Motta Editore, che negli anni Novanta promosse il premio Obiettivo Europa.

Premio Giornalistico Motta Editore: Simone Veil ritira il riconoscimento realizzato da Arnaldo Pomodoro

Premio Giornalistico Motta Editore: Simone Veil ritira il riconoscimento realizzato da Arnaldo Pomodoro

Continua a leggere

Federico Motta Editore ha concordato

Torna anche quest’anno la kermesse più amata dedicata alla musica per l’infanzia. Dal 4 al 7 dicembre si svolgerà infatti la 62° edizione dello Zecchino d’oro, condotta da Antonella Clerici e trasmessa in diretta da Rai Uno. Ad accompagnare i piccoli cantanti nella gara ci sarà, come da tradizione, il Piccolo Coro dell’Antoniano, fondato da Mariele Ventre e oggi diretto da Sabrina Simoni. Nel ripercorrere la storia della manifestazione, ricordiamo anche Mariele Ventre, alla cui vita è stata dedicata anche una fiction.

Il libro dedicato allo Zecchino, pubblicato in occasione del "refrendum"

Lo storico volume di Federico Motta Editore dedicato allo Zecchino d’Oro

Continua a leggere

Venezia

Spesso la storia dell’editoria è stata fatta da esperti e appassionati tipografi che, come Federico Motta, sono poi diventati dei grandi editori. E proprio i tipografi sono stati i padri dell’editoria moderna. Il primo editore della storia era infatti allo stesso tempo stampatore e umanista: stiamo parlando di Aldo Manuzio, attivo a Venezia tra la fine del Quattrocento e i primi anni del Cinquecento. Scopriamo insieme la sua importante figura.

Venezia

Venezia durante il Rinascimento fu un florido centro culturale

Continua a leggere

gianni rodari

Si celebra in questi giorni l’anniversario della nascita di Gianni Rodari. Nel vasto modo dell’editoria destinata ai più giovani, in cui ha operato anche Federico Motta Editore con la sua attività di divulgazione, la favola e la letteratura per l’infanzia hanno avuto l’importante compito di diffondere il piacere per la lettura e di praticare l’esercizio della fantasia.

gianni rodari

Gianni Rodari, la favola e il Novecento

Continua a leggere