Articoli

La prima edizione della Enciclopedia Motta

Ricordiamo quale è stato per la cultura italiana il grande valore dell’Enciclopedia Motta. Certificata nella sua qualità tipografica, ricchezza di voci sui più svariati argomenti: tutto questo fa dell’Enciclopedia pubblicata da Federico Motta Editore una delle più prestigiose opere nel panorama editoriale italiano del Novecento. È una storia lunga, che inizia negli anni Venti, con oltre novant’anni di tradizione.

Continua a leggere

Il 4 febbraio 1896 nasceva Federico Motta, che negli anni Dieci del Novecento avrebbe dato origine a quella che sarebbe stata un’iniziativa culturale e editoriale di grande valore. La Federico Motta Editore inizia infatti la sua storia nei primi decenni del Novecento e affonda le sue radici nella passione per la stampa del suo fondatore.

 

L’atto di nascita della Cliché Motta, datato 14 gennaio 1929

L’atto di nascita della Cliché Motta, datato 14 gennaio 1929

Continua a leggere

Tutti hanno avuto tra le mani un libro, ma quanti si sono chiesti come si realizzano? E come avviene la rilegatura? Per secoli è stata un’arte portata avanti da validi artigiani. Sotto mani sapienti come quelle dei tipografi di Federico Motta Editore una striscia di tela, una copertura in pelle e un plico di fogli di carta diventavano un piccolo gioiello dell’arte libraria. Quella della legatoria è una vera e propria arte, di cui oggi scopriremo la storia.

Lavoro e stampa dei volumi

Macchine da stampa e operai al lavoro nella sede di Milano della Federico Motta Editore

Continua a leggere

Cristiano Ronaldo

Il calcio, si sa, è lo sport nazionale in Italia, e il Campionato di Serie A è uno degli appuntamenti più seguiti nel nostro paese. Anche Federico Motta fu da sempre appassionato di questo sport, e molte opere della casa editrice da lui fondata hanno a che fare con il calcio. Una curiosità? Federico Motta fu tra i primi a lanciare un’attività che nei decenni successivi avrebbe avuto grande fortuna: le figurine collezionabili dei calciatori

Continua a leggere

coronavirus

In questa fase di chiusura forzata dovuta al nuovo coronavirus, molti hanno riscoperto il piacere della lettura, anche se purtroppo il settore dell’editoria sta conoscendo difficoltà. Forse non ci pensiamo quando ne prendiamo in mano uno, ma il libro è un oggetto molto antico, frutto di un’evoluzione lunga millenni. La storia del libro è lunga, fatta di innovazioni, rivoluzioni e di persone appassionate che, come Federico Motta,  hanno dedicato le loro energie a questo “oggetto” molto speciale…

coronavirus

Il libro, un oggetto che conosciamo tutti ma che ha una storia antichissima

 

Continua a leggere

Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo con la nuova maglia della Juventus sarà probabilmente una delle figurine più ricercate della prossima stagione calcistica. Le collezioni di figurine sono ormai da decenni un punto fisso per i giovanissimi patiti di calcio. Spesso è una passione che i genitori trasmettono ai figli, e che quindi sopravvive di generazione in generazione. Ma sapevate che uno dei primi editori italiani a lanciare le figurine dei calciatori fu proprio Federico Motta?

Cristiano Ronaldo

L’interesse per la cessione di Cristiano Ronaldo dimostra che il calcio è una passione che accomuna grandi e piccini. Anche Federico Motta Editore ha dedicato attenzione a questo sport.

Continua a leggere

La tipografia con le rotative della Federico Motta Editore

Il 25 aprile è l’anniversario della liberazione d’Italia. In quella primavera del 1945 il paese usciva da una fase molto travagliata della sua storia, segnata da una dittatura, dalla guerra e dall’occupazione nazi-fascista. Gli anni del conflitto furono molto duri anche per l’editoria italiana, soprattutto a causa del costo della carta, sempre più scarsa. Nei primi anni del dopoguerra l’editoria aprirà una nuova fase nella sua storia, fatta di innovazione ma anche di ampliamento del pubblico. Una storia a cui anche Federico Motta Editore ha dato il suo contributo.

Continua a leggere

Federico Motta al lavoro

Nell’Italia degli anni Cinquanta la diffusione della cultura e dell’alfabetizzazione in tutte le classi sociali diventa una priorità. Federico Motta ha una felice intuizione: realizzare un’enciclopedia alla portata di tutti. Nasce  l’Enciclopedia Motta, un’opera che avrà un ruolo importante nella storia dell’editoria italiana.

Federico Motta con i volumi dell'Enciclopedia Motta, Federico Motta Editore

Federico Motta con i volumi dell’Enciclopedia Motta

Continua a leggere

Federico Motta accanto alla sua fuoriserie, di fronte alla nuova sede della Federico Motta Editore

Per Federico Motta, per la Cliché Motta e per le persone che vi lavorano, la Seconda Guerra Mondiale segna una nuova battuta d’arresto, dopo quella della Grande Guerra. Sono anni durissimi ma nel dopoguerra, con il ritorno della pace e il desiderio di ricostruzione, le attività della piccola tipografia riprendono con rinnovato entusiasmo e, con il nuovo nome di Federico Motta Editore, si amplieranno sempre di più.

Federico Motta accanto alla sua fuoriserie, di fronte alla nuova sede della Federico Motta Editore

Federico Motta accanto alla sua fuoriserie, di fronte alla nuova sede della Casa Editrice in via Branda Castiglioni a Milano

Continua a leggere

La prima foto di gruppo della Cliché Motta

Nel 1924 Federico Motta ha ventotto anni, lavora sodo e la sua attività con la Fotoincisione Sociale si amplia. Si associa con i fratelli Altimani, con i quali dà vita a una seconda azienda, più grande. Quindi il 14 gennaio 1929 fonda la Cliché Motta, con sede in via Paolo Sarpi, che nel secondo dopoguerra cambierà nome in Federico Motta Editore.

La prima foto di gruppo della Cliché Motta

La prima foto di gruppo della Cliché Motta

Continua a leggere